Terza decade

di Anna Mazzitelli

30 novembre

La felicità ha preso il sopravvento.

Sono stati giorni diversi dai precedenti, i messaggi sono diminuiti, e sono aumentate a dismisura le cose da fare.

Innanzi tutto il giorno dell’anniversario di Filippo, il 20, ci siamo presi tutti e quattro una bella pausa lavorativa e scolastica, e abbiamo passato la giornata assieme. La messa della mattina è stata per Filippo e i suoi amici in cielo, e la commozione nel vedere visi conosciuti che hanno rubato tempo al lavoro e alla famiglia, che si sono precipitati a un orario non proprio agevole in una chiesetta di borgata per noi è stata tanta.

Poi in giro: Lego store per regali e regalini, hamburger e patatine, shopping improcrastinabile, una visita al Verano, che è sempre stupendo… Una giornata bellissima.

Poi c’è stata una certa frenesia per l’incontro di sabato con don Luigi Maria Epicoco. Diciamo che dopo le prime due esperienze, con Andrea Monda e Silvana de Mari, ho imparato che è inutile agitarsi, e che queste cose le gestisce evidentemente Qualcun Altro, e infatti, anche stavolta, è stato perfetto.

C’era tantissima gente, e sono consapevole che la maggior parte delle persone erano lì per sentir parlare don Luigi, ma tanti sono stati quelli che hanno fatto un sacco di chilometri per noi, hanno preso treni, hanno impegnato l’intero fine settimana, sono arrivati da varie parti d’Italia.

Ho rivisto i miei padrini di battesimo dopo diversi anni, ho salutato persone che non conosco, ho abbracciato (con grandissima gratitudine) chi proprio non mi aspettavo di abbracciare, ho riso con tanta gente, ho ricevuto regali handmade…

Da venerdì a lunedì abbiamo avuto la casa invasa da amici e bambini di tutte le età, e ancora una volta sono stata così felice della capacità di accoglienza e della capienza di queste mura, che durante l’anno hanno troppe camere vuote, ma che talvolta sanno riempirsi a dovere, e ci regalano momenti unici.

L’incontro, come previsto, è stato bellissimo. Don Luigi ha questa capacità di parlare a ciascuno in maniera così intima e personale, e di regalare delle cose importanti per la propria vita, per il preciso momento che si sta vivendo, che è impossibile non considerarlo strumento nelle mani del Signore. E la delicatezza con cui ha parlato di Filippo, i sorrisi che ci ha regalato, il clima di intimità che ha creato… non potevamo desiderare niente di diverso.

E non aggiungo altro, se non il link della registrazione, perché io l’ho rivisto lunedì sera, e mi ha regalato altro ancora.

E poi le Cresime dei miei ragazzi, domenica, dopo averli accompagnati (non sempre con modi delicati) per due anni, sentirli rispondere “Eccomi!”, vederli concentrati, a tratti commossi, prendere il volo… che emozione! E ancora i bambini del catechismo delle comunioni, che ho appena conosciuto, e – sono patologica, lo so – già sono così importanti nella mia vita!

E ci sarebbe ancora tanto da dire, tanti dettagli da raccontare, ma la verità è che tutto quello che succede è ordinario, se non lo si sa guardare con i giusti occhi, mentre si tinge di straordinario se guardato alla luce di un amore che perfora la mia vita.
Perfora, sì, cioè la buca proprio, la trapassa da parte a parte, ne diventa la cosa essenziale.
Questo amore di Dio che sento su di me, di un Dio innamorato (misteriosamente e, a mio avviso, incomprensibilmente) di questa sua storta creatura, che solo in virtù di questo amore che sa bene di non meritare, e nondimeno lo percepisce interamente, riesce talvolta a camminare dritta, e ad avere il cuore pieno di pura felicità.

Le foto dei 10 giorni:

IMG_2498

21 novembre: la copertina del nostro libro

IMG_2503

22 novembre: regali volposi

IMG_2515

22 novembre: regali fatti a mano

IMG_2524

24 novembre: casa piena di bambini

IMG_2531

25 novembre: infinitamente di più

IMG_2539

26 novembre: amicizia

IMG_2546

27 novembre: i colori della tramontana

IMG_2555

28 novembre: una foto a caso perché sono felice senza apparenti motivi

IMG_2567

29 novembre: bambine appiccicate addosso

IMG_2569

29 novembre: ancora regali, inaspettati

Tra 11 mesi sarà di nuovo novembre. Per adesso, è andata.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Terza decade

  1. Buongiorno Anna! Il Signore è grande nell’Amore!…..e di questo noi siamo testimoni… Grazie per non aver nascosto la vostra luce sotto il moggio….l’avete posta così in alto che anche noi, della “bassa” pianura padana, l’abbiamo vista ! Un abbraccio a tutti e a ciascuno di voi! Un pensiero speciale per Filippo!!!!

    Liked by 1 persona

  2. Vi ringrazio infinitamente per aver tenuto registrazione di quell’incontro che non dubito essere stato bellissimo: un miracolo di Filippo a cui ne seguiranno sicuramente altri. Mi riservero’ nell’arco della giornata lo spazio necessario per visionarlo in tutta tranquillita’, fiducioso che pure a me regalera’ emozioni intense.
    Saluti.

    Mi piace

  3. Ho finito adesso di vedere e ascoltare la registrazione di infinitamente di più…emozioni, catechesi e la bellissima notizia del libro che sicuramente sarà letto. Grazie Anna, grazie Stefano, grazie padre Luigi!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...