Il limone più aspro

La sera scorsa, con Anna, abbiamo iniziato a vedere una nuova Serie TV e ci siamo imbattuti in questo dialogo. Anche se le ultime parole del medico preannunciano un finale che ha poco a che vedere con la nostra storia, ci è sembrato bello lasciarne traccia qui.

Dr. K.: “I segni vitali di Rebecca sono a posto. Dormirà per un po’ ma sta bene, la teniamo sotto controllo.

Jack: “Ok.”

Dr. K.: “Abbiamo perso il terzo bambino, Jack. Mi dispiace davvero. La… seconda è una bambina. È molto forte. Il terzo era un maschietto, ma…il cordone ombelicale lo ha soffocato. Era… già morto. Non si poteva fare niente.

Jack: “ Mi scusi, non sto capendo niente. Mia moglie?”

Dr. K.: “Sta bene. E presto si sveglierà. Hai due bambini belli e sani, Jack. Un maschio e una femmina. Ma abbiamo perso il terzo bambino.

Jack: ”Devo andare da mia moglie.”

Dr. K.: ”Ci andrai. Ma ora ha bisogno di dormire. Più tardi. Ora siediti. Avanti. Siediti.

Dr. K.: “Ti va bene se ti tengo compagnia?”

Jack: “Sì.”

Dr. K.: “Ti va bene se…dico una cosa profonda?”

Jack: “Sì.”

Dr. K.: “Mia moglie è morta l’anno scorso. Cancro. È per questo che lavoro ancora alla mia età. Cerco di…far passare il tempo. Siamo stati sposati per 53 anni. Cinque figli, undici nipoti. Ma abbiamo perso il nostro primo figlio durante il parto. A dire il vero, è lui il motivo per cui ho scelto questo campo. Sono cinquant’anni che faccio nascere bambini, talmente tanti che ho perso il conto. Ma non c’è giorno che non pensi…al figlio che ho perso. E ora sono vecchio. Mi piace pensare che grazie al figlio che ho perso, grazie alla strada che…che mi ha fatto seguire, ho salvato tantissimi altri bambini.”

Jack: “Sì.”

Dr. K.: “Mi piace pensare che forse un giorno sarai un vecchio come me, e parlerai a un uomo più giovane, spiegandogli che…hai preso il limone più aspro che la vita potesse darti…e l’hai trasformato in qualcosa di simile a una limonata. Se ci riesci, tornerai comunque… a casa da quest’ospedale con tre bambini. Solo che…magari non sarà nel modo che pensavi.”

Annunci

Una risposta a "Il limone più aspro"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

TOKALON MATEMATICA

Didattica della Matematica

Emozioni: idee del cuore

Raccontare le emozioni, attraverso il battito del cuore, perché la felicità è nascosta ma se troviamo la bussola scopriamo la strada giusta

Immaginiluoghieparole

Alcune prima, altre dopo...

Breviarium

si qua virtus et si qua laus

Capriole cosmiche

di Annalisa Teggi

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

lavitasempreintorno

cosa è la vita, se non amarsi?

Una casa sulla roccia

Cercando il vero, il buono, il bello...

Andrea Torquato Giovanoli

L'angolo del BarbaBabbo

Ratei passivi

Dinamiche interpersonali, di coppia, sociali

La fontana del villaggio

diario di un curato di città

Il blog di Giorgia Petrini

Credo in un solo Dio. Su tutto il resto pongo domande.

TRENTAMENOUNO

...Ancora un passo avanti...

paolabelletti

Vivo, penso, scrivo, posto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: