Il numero 7

di Anna Mazzitelli

Mi trovo dopo pochi giorni a parlare di nuovo dei miei alunni. Perché qualche mattina fa abbiamo fatto una lezione sul sistema di numerazione decimale, e dopo aver appurato che noi contiamo per 10 perché abbiamo 10 dita, ho chiesto quale fosse, a loro parere, il numero più importante, più usato, dopo il 10.

Mi stupiscono sempre, lo ammetto, e anche quel giorno non mi hanno deluso, perché, anziché il 5, mi hanno detto il 7.

Visto che il 7 era il numero preferito di Filippo, mi sono lasciata trascinare da loro in una dissertazione su questo numero e abbiamo elencato assieme tutto ciò che ci veniva in mente legato al numero 7:

7 i nani di Biancaneve, 7 i mari, 7 le meraviglie del mondo, 7 i colli di Roma e anche i re di Roma.

7 le stelle visibili nella costellazione delle Pleiadi, 7 i pezzi che compongono il tangram, 7 le vertebre cervicali dei mammiferi (dalla giraffa che le ha lunghe lunghe, al delfino che le ha corte corte).

7 le note musicali, 7 i giorni della settimana, 7 i colori dell’arcobaleno, 7 le vite di un gatto, 7 gli anni di sfortuna quando si rompe uno specchio.

Il comune dado da gioco ha le facce disposte in modo tale che la somma dei numeri delle facce opposte sia sempre 7, la carta più importante nel gioco della scopa è il 7 di denari, il 7 bello, i bambini giocano a cucù dicendo “buuu-sette-te”, si dice “essere al settimo cielo”.

7 le lettere del nome Filippo, 7 la data di nascita di Stefano, 7 è numero primo, e io amo i numeri primi.

7 sono i sacramenti, 7 i peccati capitali, 7 i doni dello spirito santo, 7 le virtù (3 teologali + 4 cardinali), 7 le opere di misericordia corporali e 7 quelle spirituali, 7 era il numero perfetto per sant’Agostino (4 punti cardinali = mondo + 3 persone della Trinità = Dio).

7 sono le richieste nella preghiera del Padre Nostro, 7 le braccia del candelabro ebraico, 7 le piaghe d’Egitto, 7 le mucche grasse e 7 quelle magre del sogno del faraone nella storia di Giuseppe.

7 sono i sigilli la cui rottura annuncerà la fine del mondo, 7 le chiese del pellegrinaggio di San Filippo Neri, Gesù ci dice che dobbiamo perdonare le offese ricevute 70 volte 7.

7 le preghiere di Filippo, che stasera, alla fine del catechismo, Don Stefano ha fatto recitare ai bambini. E mentre le leggeva ho rivissuto le ultime Messe di novembre scorso, quando, dopo la comunione, Filippo si sedeva nel banco, raccolto, e pregava. E poi mi diceva: “Mamma, queste preghiere sono troppe, ci metto un sacco a ricordarmele tutte”, e io gli rispondevo: “Sono 7, è il tuo numero preferito, basta che le conti e vedrai che te le ricordi”.

E lui, dopo un poco: “Me le sono ricordate tutte”.

Annunci

14 Pensieri su &Idquo;Il numero 7

  1. E dopo il 7 c’è l’8…

    Meno citato, meno conosciuto, un po’ misterioso.
    L’8 dell’ OTTAVO GIORNO

    Giorno della Resurrezione, della vita Eterna (non a caso gli antichi fonti battesimali avevano forma ottagonale)
    L’8 conterrà in sé tutti i 7 che abbiamo conosciuto e “praticato”.

    Liked by 2 people

  2. 7 sono anche i dolori di Maria Madre nostra in cielo ora e’ Lei che suggerirà a Filippo le sue preghiere. Protezione sublime per lui e per te Anna e nessuno più di Lei ti e’ vicina e comprende il tuo dolore perché ne conosce l’entità

    Mi piace

  3. 7 sono le Offerte al Sangue di Gesù… 7 sono i Pater, Ave e Gloria che si recitano a Medjugorje al termine della Santa Messa (tradizione che stiamo riscoprendo da là ma che noi abbiamo tralasciato da tempo)…

    Liked by 1 persona

  4. Dunque… 7, il numero delle lettere del mio nome e cognome, del nome e cognome di mia moglie che ho sposato al settimo anno di fidanzamento. Siamo entrambi nati negli anni 70, io nel settimo mese dell’anno (luglio), come mia figlia. A differenza di mia moglie ho praticato solo uno sport, il calcio, e mi e’ stata quasi sempre affidata la maglia numero sette. Fabiana, piu’ sportiva di me, ha insegnato per anni il karate dopo aver conseguito le sette cinture (bianca, gialla, verde, arancione, blu, marrone e nera). Prosaicamente parlando ovviamente…ma chissà’ cos’altro ci perdiamo nella nostra superficialità, meglio non indagare, potremmo scoprire che quando Naaman, re della Siria, si ammalò di lebbra il profeta Eliseo lo mandò a bagnarsi nel fiume Giordano per “sette” volte. Oppure dovremmo interrogarci sul concetto di perdono secondo Gesù, dal vangelo di Matteo : “Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?”. Gesù risponde a Pietro: “Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette” (ovvero sempre). Difficile no ? Per me un bel problema…

    Mi piace

    • Non “difficile” Massimo… IMPOSSIBILE all’Uomo, sempre.
      Ma ciò che è impossibile all’Uomo…

      Il perdono di “quel tipo” è divino, è un Dono di Dio e a Lui va chiesto, perché ci assimili a Suo Figlio Gesù Cristo, l’unico Uomo che sia stato capace di un simile perdono. L’unico che non aveva nessuna colpa (che tutti ci ritroviamo anche quando pensimo di essere “nel giusto”).

      Il problema quindi è: “io desidero essere messo nella capacità di questo perdono”?
      Dando per scontato che Dio me lo concederà, perché chiedo una cosa buona e che Lui stesso mi invita (direi più che un invito) a fare, è ciò che desidero?
      Perché perdonare, significa accettare il torto subito, significa farsi umili, amare chi ci ha fatto del male… è quasi più difficile che chiedere perdono.

      Liked by 1 persona

  5. Sette sono i pianeti visitati dal Piccolo Principe nel suo viaggio, come ho potuto dimenticarmene?
    Quello del re, del vanitoso, dell’ubriacone, dell’uomo d’affari, del lampionaio, del geografo, e infine la terra.
    Piccolo Principe, non me ne volere, vedi che alla fine sono tornata a te?

    Mi piace

  6. Pingback: I miei occhi hanno visto la tua salvezza | Piovono miracoli

  7. Pingback: I miei occhi hanno visto la tua salvezza – ilgiovanericco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...