100 giorni

image

di Stefano Bataloni

Quattro anni fa, esattamente in questi giorni, il nostro Filippo raggiungeva i 100 giorni dopo il trapianto di midollo.
Sapevamo bene che si trattava di un piccolo traguardo e che significava solo aver salito il primo gradino verso la guarigione. Non immaginavo di certo che sarebbe stato necessario salire quel gradino per altre due volte.
Ma quelli erano giorni davvero sereni: eravamo tutti al mare, godendoci una vita familiare serena e “normale”, nonostante le diverse limitazioni che Filippo doveva osservare.
La festa per aver salito il gradino dei 100 giorni fu celebrata in una bella serata, con parenti e amici.
Eravamo fiduciosi; avevamo percorso già un bel pezzo lungo strada della lotta alla leucemia di Filippo ma non eravamo arrivati neanche a metà.
Oggi, terminata la strada, sappiamo che la fiducia di quella sera è stata ripagata, non nel modo che umanamente immaginavamo ma in un modo ancor più grande, nel modo migliore possibile.

26 giugno 2011

Ieri è stata un’ottima giornata, giusto coronamento di un periodo che non possiamo che considerare straordinario.
All’inizio di questa avventura nulla ci poteva assicurare che tutto sarebbe andato così bene e invece ora siamo qui, e stiamo bene. Filippo è vivo e sta benissimo.

Anche se la strada è ancora lunga, le incognite sono ancora tante, alcuni problemi sono ancora lì dietro l’angolo, ci godiamo questo momento di grazia e cerchiamo di ricaricarci per il futuro.
Ieri mattina Filippo ha trascorso le ultime ore qui alla casa del mare con il suo amichetto Christian; con lui e la sua famiglia abbiamo passato alcuni giorni insieme e questo è stato per lui e per noi un bellissimo regalo.

La convivenza con Christian non è stata sempre idilliaca, anche perché Filippo, dopo 7 mesi in cui non ha visto altri che noi, infermiere e medici, deve imparare a riallacciare i rapporti con le altre persone; ma comunque vederli giocare insieme, loro che sono stati grandi amici nel periodo della scuola, è stato davvero confortante.
Purtroppo però, Christian e la sua famiglia sono dovuti rientrare a casa loro nel pomeriggio.

In serata abbiamo ricevuto la visita di Melania, la cuginetta di Filippo, e dei nonni e abbiamo cenato tutti insieme nel giardinetto dietro casa.
Siamo stati benissimo e Filippo è stato molto contento. Al momento della torta (preparata da zia Gloria e a forma del numero 100; ottima!) si è aggiunta anche Benedetta, un’altra delle amichette di scuola di Filippo e abbiamo festeggiato.

Dopo cena, Filippo, Francesco, Melania e Benedetta hanno giocato a lungo nel giardino e per noi è stato un momento di vita normale come mai avremmo sperato di rivivere così presto.

Il momento più bello della giornata, però, è arrivato dopo che tutti se ne erano andati: con Anna e Filippo siamo andati in spiaggia. Era sabato sera, i bar erano aperti, c’erano molte luci e un po’ di vita; abbiamo pensato quindi di concedere a Filippo un po’ di libertà: a piedi nudi si è messo a correre sulla sabbia: correva da tutte le parti, metteva le mani nella sabbia, saltava, giocava. Guardandolo, io e Anna, abbiamo capito che nonostante tutto quello che è stato, nonostante siano ancora evidenti sul suo corpo i segni delle terapie che ha fatto e che sta facendo, Filippo è ancora un bambino sereno, Filippo è ancora un bambino felice.

Questo è stato il regalo più grande che Dio ha voluto farci alla fine di questi 100 giorni.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;100 giorni

  1. Eppure Gesù riusciva ad amare perfino Giuda. E io sono sicura che per il suo pentimento è stato salvato anche lui. Io prego per chi è cattivo e quindi sicuramente infelice. Non credo che esistano i dannati. Com’è possibile un’eternità di punizione per una vita così breve? E’ qualcosa che non riesco a capire e mi rivolgo anche a Filippo, come ad altri che ci hanno lasciati, perché ci aiutino a capire.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...