Aprire il nostro scrigno a Gesù

di Stefano Bataloni

La maestra Tiziana ci ha fatto avere queste parole tratte dall’omelia di don Fabio Rosini tenuta nella Santa Messa dell’Epifania.

I Magi fiutano qualcosa di bello nonostante all’impresa siano invitati da Erode (conferma che il Signore può servirsi di tutti, anche di chi non stimiamo). Seguono fiduciosi la stella e aprono i loro scrigni a Gesù.
Danno tutto: l’oro che è il possesso, la ricchezza. L’incenso che è il nostro ruolo, quella faccia di noi a cui è difficile rinunciare, quanto di noi consideriamo vendibile, la bella figura. La mirra che sono i nostri progetti, i nostri programmi.

E noi? Riusciamo ad aprire i nostri scrigni al Signore e dargli tutto?
Se sì, si vede da come stiamo con i fratelli, dalle nostre ansietà guarite.
Se no, è perché ancora non sappiamo quanto è grande il Signore e cosa può farne lui col nostro scrigno!

Queste parole mi hanno fatto riflettere a lungo e credo che rispecchiano molto delle vicende della nostra vita recente.

I Magi erano gli scienziati dell’epoca, i sapienti.
Io e Anna, biologi (lei pure dottoressa), siamo da sempre amanti della scienza, del sapere: anche noi siamo un po’ “Magi” (anche se per niente Re e molto meno “ricchi”).
Ci è capitato di fiutare “qualcosa di bello” anche nella sofferenza, anche nella croce. Il Signore, con noi, si è “servito” della malattia di Filippo.
Abbiamo seguito fiduciosi la nostra “stella”, Filippo.
Abbiamo cercato di aprire il nostro “scrigno” a Gesù. Abbiamo cercato di dare tutto: quel poco di ricchezza che avevamo; ci abbiamo messo la nostra forza, la nostra unione; abbiamo sacrificato i nostri progetti e i nostri programmi.

Forse, siamo riusciti ad aprire quegli scrigni… e ora le nostre paure, le nostre ansie “sono guarite”.

E poi, siccome il Signore dona anche il “centuplo” quaggiù, dal nostro scrigno (con un po’ di fatica e solo dopo una colossale opera di convincimento), nel giorno dell’Epifania è uscito anche un Re Magio speciale…

IMG-20150106-WA0017 (1)

Annunci

3 risposte a "Aprire il nostro scrigno a Gesù"

Add yours

  1. No ,non è facile aprire il proppio scrigno a Gesù. .sopratutto in questa epoca piena di rumori .Ma il valore è proprio quello donarsi a Dio .È una scomesa difficile per la nostra epoca ma piena di ricompense

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

TOKALON MATEMATICA

Didattica della Matematica

Emozioni: idee del cuore

Raccontare le emozioni, attraverso il battito del cuore, perché la felicità è nascosta ma se troviamo la bussola scopriamo la strada giusta

Immaginiluoghieparole

Alcune prima, altre dopo...

Breviarium

si qua virtus et si qua laus

Capriole cosmiche

di Annalisa Teggi

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

lavitasempreintorno

cosa è la vita, se non amarsi?

Una casa sulla roccia

Cercando il vero, il buono, il bello...

Andrea Torquato Giovanoli

L'angolo del BarbaBabbo

Ratei passivi

Dinamiche interpersonali, di coppia, sociali

La fontana del villaggio

diario di un curato di città

Il blog di Giorgia Petrini

Credo in un solo Dio. Su tutto il resto pongo domande.

TRENTAMENOUNO

...Ancora un passo avanti...

paolabelletti

Vivo, penso, scrivo, posto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: